Articoli e Notizie su Saluteconomia

  • R&S Mediobanca: industria, privato batte pubblico e nelle vendite Italia pesa meno di Asia

    Ricavi in calo del 5% nel 2013. (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 29 lug - Pubblico batte privato nella performance dei grandi gruppi dell'industria italiana dove il... Leggi Tutto..

    R&S Mediobanca: industria, privato batte pubblico e nelle vendite Italia pesa meno di Asia

    ChiudiClose

    Ricavi in calo del 5% nel 2013. (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 29 lug - Pubblico batte privato nella performance dei grandi gruppi dell'industria italiana dove il settore manifatturiero si conferma la trave portante, mentre i player dei servizi mostrano segnali di declino. In base all'Annuario R&S di Mediobanca, inoltre, il peso delle vendite realizzate in Italia dai big del manifatturiero si fa sempre piu' leggero, tanto da essere superato da quello dell'Asia. Il rapporto registra per i 40 gruppi industriali quotati presi in esame un calo del 5% del fatturato nel 2013. Sono i gruppi pubblici a segnare la contrazione maggiore (-7,7%), condizionati dal ristagno dell'industria energetica (-7,8%), mentre i privati limitano i danni (-1,9%) grazie al manifatturiero (+1,5%), mentre i servizi e le attivita' diversificate (tlc, media, leisure..) accusano un pesante calo (-9,9%). La palma per il maggiore incremento va a Recordati (+13,8% sul 2012), che supera di un soffio Campari (+13,6%). Sul podio anche Brembo (+12,7%). Nel plotone di coda Telecom (-20,6%), Iren (-19,7%) e Rcs Media Group (-17,7%). La manifattura privata ha ampliato il suo vantaggio anche in termini di margini industriali ed e' l'unica a segnare un incremento dell'occupazione. I grandi gruppi pubblici hanno invece perso competitivita', pur mostrando una maggiore solidita' finanziaria. gli- (RADIOCOR) 29-07-14 16:30:06 (0474)NEWS 3 NNNN

  • Merck: utile II trim. piu' che raddoppiato a 2 mld $, fatturato -0,7%

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) - New York, 29 lug - Grazie a guadagni straordinari, il colosso farmaceutico americano Merck ha visto piu' che raddoppiare i profitti... Leggi Tutto..

    Merck: utile II trim. piu' che raddoppiato a 2 mld $, fatturato -0,7%

    ChiudiClose

    (Il Sole 24 Ore Radiocor) - New York, 29 lug - Grazie a guadagni straordinari, il colosso farmaceutico americano Merck ha visto piu' che raddoppiare i profitti del secondo trimestre. Nei tre mesi l'utile e' stato di 2 miliardi di dollari, 68 centesimi per azione, dai 906 milioni, 30 centesimi per azione, dello stesso periodo dell'anno scorso. I profitti sono aumentati da 84 a 85 centesimi per azione escludendo guadagni straordinari per 517 milioni di dollari collegati al fatto che AstraZeneca ha esercitato l'opzione per comprare gli asset di Merck in Nexium e Prilosec. Il fatturato e' calato dello 0,7% a 10,9 miliardi di dollari. Gli analisti attendevano profitti per 81 centesimi su un giro d'affari di 10,6 miliardi. Le vendite della divisione farmaceutica sono calate del 2% a 9,1 miliardi, mentre quelle dell'area veterinaria sono salite del 2%. Le spese per ricerca e sviluppo sono scese del 21%. La societa' per l'intero anno attende un utile tra 3,43 e 3,53 dollari per azione. A24-Red (RADIOCOR) 29-07-14 14:56:42 (0395) 5 NNNN

  • Pfizer: quasi -80% utile netto II trim a 2,9 mld$, ma meglio delle attese

    Pesa cessione attivita' Zoetis. Taglia target ricavi annio (Il Sole 24 Ore Radiocor) - New York, 29 lug - I conti del gruppo Pfizer hanno superato le attese degli... Leggi Tutto..

    Pfizer: quasi -80% utile netto II trim a 2,9 mld$, ma meglio delle attese

    ChiudiClose

    Pesa cessione attivita' Zoetis. Taglia target ricavi annio (Il Sole 24 Ore Radiocor) - New York, 29 lug - I conti del gruppo Pfizer hanno superato le attese degli analisti nel secondo trimestre. Il colosso farmaceutico, numero uno negli Usa e secondo al mondo dietro a Novartis, ha reso noto un calo del 79,3% dell'utile netto nel periodo a 2,91 miliardi di dollari (2,17 miliardi di euro) verso un anno prima, pari a un utile per azione esclusi elementi straordinari per 58 centesimi, un centesimo oltre le attese. Va pero' considerato che nel secondo trimestre 2013 Pfizer inglobava ancora le attivita' nella salute animale di Zoetis, poi cedute ed escluse le quali la flessione si limita al 5,8%. Il fatturato e' inoltre sceso solo dell'1,5% a 12,7 miliardi di dollari, rispetto ad attese per 12,46 miliardi, grazie in particolare alle solide vendite del Lyrica. Pfizer continua a soffrire della perdita di brevetti, in particolare quello del Lipitor, del Viagra e dell'antinfiammatorio Celebrex. Il gruppo ha rivisto in calo il target di fatturato 2014 tra 48,7 e 50,7 miliardi da 49,2-51,2 miliardi. red-pal- (RADIOCOR) 29-07-14 14:53:53 (0391) 3 NNNN

Leggi Tutte le notizie
Titolo Ult. Prezzo
(Data)
Var%
(Precedente)
Var %
fine anno
Minimo Massimo
Novozymes b 280.9 DKK
(29/07/2014 17:20)
0.11
(280.6 DKK)
22.72 279.9 282.6
Molmed 0.544 EUR
(29/07/2014 17:30)
-1.45
(0.552 EUR)
-27.76 0.53 0.5595
Noemalife 5.17 EUR
(29/07/2014 13:23)
2.58
(5.04 EUR)
44.01 5.1 5.18
Lundbeck 127.6 DKK
(29/07/2014 17:20)
0.63
(126.8 DKK)
-6.86 126.4 128.4
Sonova n 141 CHF
(29/07/2014 17:31)
0.43
(140.4 CHF)
17.5 139.9 141.1

Le parole più cercate