Logo salute24
20-03-2019

Dermatite atopica, individuato un nuovo trattamento



L’impiego degli anticorpi terapeutici potrebbe essere efficace nel trattamento della dermatite atopica. È quanto emerge da uno studio pubblicato su Cell Host & Microbe dai ricercatori dell'Università di Zurigo (Svizzera) coordinati da Salomè LeibundGut-Landmann, che afferma: “I risultati del nostro studio suggeriscono che gli anticorpi terapeutici che neutralizzano l'effetto dell'interleuchina-17 potrebbero rappresentare un trattamento efficace per la dermatite atopica. Questi anticorpi esistono già e vengono utilizzati con successo per trattare la psoriasi”.


Gli scienziati svizzeri hanno scoperto che la dermatite atopica potrebbe essere dovuta a uno squilibrio nella reazione del sistema immunitario al fungo Malassezia, un micete generalmente innocuo che vive sulla pelle di uomini e animali. Nel corso di diversi esperimenti condotti in laboratorio sulle cellule dei pazienti affetti da dermatite atopica, gli studiosi hanno scoperto che la produzione di interleuchina-17 da parte di alcune cellule immunitarie - che normalmente forniscono protezione contro la crescita incontrollata dei funghi sulla pelle - contribuirebbe allo sviluppo dei sintomi caratteristici della malattia.


Nello specifico, gli esperti hanno rilevato che il fungo Malassezia - che di solito svolge un’azione positiva perché aiuta a rafforzare le difese dell'organismo e predispone il sistema immunitario ad affrontare pericolosi agenti patogeni -, viene percepito come un allergene e pertanto stimola una reazione eccessiva del sistema immunitario, che rilascia l’interleuchina-17. Ma hanno anche osservato che la somministrazione degli anticorpi terapeutici appare in grado di neutralizzare l'effetto dell'interleuchina-17. Pertanto, i ricercatori ritengono che questo trattamento potrebbe migliorare le condizioni dei pazienti affetti da dermatite atopica.

potrebbe interessarti anche: