Logo salute24

Adolescenti obesi, fra i rischi il cancro del colon retto

Attenzione anche al sovrappeso: aumenta il pericolo quasi quanto l'obesità

Sovrappeso e obesità minacciano la salute dell'intestino durante tutta la vita, già a partire dall'adolescenza. Uno studio pubblicato su Gut ha infatti svelato che il rischio di sviluppare un cancro al colon retto in età adulta aumenta già negli adolescenti obesi e in sovrappeso, suggerendo come la probabilità di avere a che fare con un tumore di questi tipo può essere influenzato dallo stile di vita già in età molto giovane.

 

La ricerca, frutto della collaborazione tra l'Ospedale Universitario di Orebro (Svezia) e l'Università di Harvard (Stati Uniti), ha previsto di analizzare l'incidenza del cancro del colon e del retto in un campione di quasi 240 mila uomini svedesi di cui si avevano a disposizione informazioni circa peso, altezza e velocità di eritrosedimentazione (un indicatore dell'infiammazione) all'epoca in cui avevano tra i 16 e i 20 anni. Nei circa 35 anni di monitoraggio sono stati registrati 501 casi di cancro al colon e 384 di cancro al retto. Le stime più interessanti sono però altre. Gli autori della ricerca hanno infatti calcolato che rispetto ai normopeso gli adolescenti in sovrappeso avevano corso un rischio 2,08 volte più elevato di sviluppare un cancro. Nel caso degli adolescenti obesi tale rischio era invece maggiore di 2,38 volte. Non solo, gli adolescenti che presentavano una velocità di eritrosedimentazione più elevata correvano un rischio di cancro al colon retto superiore del 63%.

 

Sulla base di questi risultati i ricercatori hanno concluso che “l'indice di massa corporea e l'infiammazione, misurata come velocità di eritrosedimentazione, nella tarda adolescenza possono essere indipendentemente associati con il rischio futuro di cancro del colon retto”.

 

Foto: © kwanchaichaiudom - Fotolia.com

di s.s.
Pubblicato il 07/06/2018