X

Ti potrebbe interessare anche

Zero grassi e tante fibre: il benessere (per tutte le taglie) arriva dalle pere

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Probiotici2

La felicità dipende
dall'intestino

L'intestino è detto anche «secondo cervello»: spesso, infatti, ci avverte che qualcosa non sta andando per il verso giusto prima ancora che ce ne accorgiamo. «Spia» di emozioni e stati d'animo, il ruolo centrale dell'intestino in particolare nella regolazione della felicità è stato messo in evidenza da un recente studio pubblicato su Molecular Psychiatry dai ricercatori dell'University College Cork (Irlanda), secondo cui i batteri intestinali che si sviluppano durante la primissima infanzia sono responsabili, niente di meno, dello sviluppo della felicità.

 

Lo studio, condotto su un gruppo di topi, ha messo in evidenza che la microflora intestinale, se ben sviluppata durante la prima infanzia, stimola l'attività della serotonina, un neurotrasmettitore coinvolto nella regolazione dell'umore e delle emozioni il cui funzionamento viene alterato da momenti di stress, ansia e depressione: nei topolini allevati, sin da piccoli, in assenza del microbiota intestinale, infatti, i ricercatori hanno notato, in età adulta, un significativo abbassamento della concentrazione di serotonina nel cervello. E i maschi sono risultati più sensibili delle femmine a questo meccanismo. Quando l'intestino di alcuni dei topolini, prima che raggiungessero l'età adulta, è stato ri-colonizzato con batteri, gli studiosi hanno scoperto che molti dei cambiamenti del sistema nervoso centrale, in particolare quelli legati all'attivazione della serotonina, non venivano invertiti: a testimonianza, spiegano, degli effetti permanenti della mancanza della flora intestinale della prima infanzia sulla funzione del cervello.

 

Questa ricerca ha implicazioni sulla salute più in quanto mostra che le manipolazioni del microbiota intestinale (dovute ad esempio ad antibiotici, dieta o infezioni) possono avere profondi effetti a cascata su alcune funzioni cerebrali: «Siamo davvero eccitati da questi risultati  - spiega Gerard Clarke, primo autore dello studio -. Anche se abbiamo sempre creduto che il microbiota intestinale sia essenziale per la nostra salute generale, i nostri risultati evidenziano anche quanto sia importante per il nostro benessere mentale».

di Miriam Cesta (13/06/2012)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.