X

Ti potrebbe interessare anche

Pesce in gravidanza, i consigli degli esperti

  • Ico_email
  • print
  • Ico_ingrandisci_carattere
  • Ico_diminuisci_carattere
Gravidanza_felice

Il feto "trasmette" cellule
alla madre: così la "allena"
alla sua presenza

Non è solo l'organismo della futura madre a influenzare il feto che porta in grembo: uno studio del Tufts Medical Center (Boston, Usa) pubblicato su Biology of Reproduction spiega infatti che, durante la gestazione, alcune cellule del feto migrano nell'organismo della futura mamma, e lì permangono anche dopo il parto. Gli studiosi, diretti da Diana Bianchi, hanno messo in evidenza che in particolare nei polmoni delle topoline incinte esaminate sono stati ritrovati tre tipi di cellule provenienti dal feto: i trofoblasti (la cui principale funzione è quella di dare origine alla placenta e agli annessi embrionali), le cellule staminali mesenchimali (che hanno la capacità di auto-rinnovarsi e differenziarsi continuamente in cellule specializzate) e le cellule del sistema immunitario.

 

Il passaggio di cellule da figlio a madre «pensiamo possa essere un modo per rendere il sistema immunitario materno tollerante al feto», spiega Bianchi. Il rilevamento di trofoblasti e di cellule del sistema immunitario nel polmone materno «potrà facilitare studi futuri legati allo sviluppo della tolleranza immunitaria e delle complicanze correlate alla gravidanza, come la preeclampsia - scrivono gli autori dello studio -. Inoltre la presenza e la persistenza di cellule staminali mesenchimali negli organi materni potrà avere implicazioni per la salute materna a lungo termine dopo il parto».

di m.c. (11/06/2012)

Lascia un commento

Fai una domanda

I commenti sono editati da parte della redazione.